Confusione e dittatura dell’estetica di genere in “Scambi di persona”, imbarazzante momento realmente avvenuto!

Una cosa che accade frequentemente alla popolazione lesbica è di essere prese per membri dell’altro sesso in modo assolutamente arbitrario.

 C’è una codificazione dell’estetica di genere ormai così forte che basta avere i capelli corti e magari non la quarta di reggiseno per essere prese per un maschio nonostante lineamenti femminilissimi, magari anche trucco e magari non un vestiario particolarmente maschile.

 Non lo so, io ‘sta dittatura del capello lungo non la capisco. I capelli corti sono più comodi, più pratici e, a scanso di rapature a zero, molto versatili per l’amico parrucchiere.

 Vedo la mia sorella young adult e le sue amiche e ce ne fosse una e dico una che non ha i capelli almeno alle spalle, pare che il taglio alla garconne o anche solo il caschetto rivisitato non siano più contemplati.

Ragazzine ribellatevi alla dittatura del Sistema!!

Dopo questa incitazione vi lascio col fumetto realmente avvenuto, “Scambi di persona”!

Continua a leggere